Adotta un Medico – 2021

Anche quest’anno (è il diciannovesimo) vogliamo aiutare l’ospedale Bishop Asili di Luweero in Uganda prendendoci carico dello stipendio di un validissimo medico, il dottor Charles Lwanga.
Potete contribuire coi soliti mezzi (bonifico bancario, conto corrente postale) o colle vostre offerte che volontari di Dona Un Sorriso ritireranno alle Messe della Parrocchia San Carlo di Bresso nei weekend 23/24 e 30/31 di gennaio.
Ci piace anche farvi partecipi di una lettera di suor Ernestina, la direttrice dell’Ospedale, che in questo momento, oltre alle “normali” emergenze sanitarie, deve fronteggiare anche il Covid-19. Ci è stata inviata quando suor Ernestina ha ricevuto la prima tranche di quanto raccolto tramite l’iniziativa natalizia “Panettoni per l’Uganda”.

Prima di tutto desidero ringraziarvi molto, perché pensate sempre a noi.
Dopo aver ricevuto la vostra telefonata, ho raggiunto immediatamente il Consiglio dell’ospedale, che si era appena riunito, per riferire la buona notizia.
Tutti erano colmi di gratitudine, anche perché avevano discusso già diverso tempo su come dare soluzioni adeguate all’emergenza Covid, ora così diffusa nei villaggi. Dato che ogni malato che raggiunge l’ospedale ora potrebbe esserne affetto, ci stavamo giusto chiedendo cosa si potesse fare per proteggere il personale.
Quando ho detto che avevate chiamato dicendo che avreste inviato un aiuto per proteggere gli operatori, i membri in riunione hanno interpretato questa telefonata come una risposta ricevuta dalla Provvidenza.
Li ho anche informati del fatto che avevo ricevuta la telefonata dall’Italia e questo ha creato ancora più stupore: sanno che anche l’Italia ha i suoi problemi a causa del Covid. Ciò nonostante siete generosi e riuscite a pensare anche agli altri. Questo evento ha stimolato la nostra riflessione su come noi stiamo aiutando le altre persone in questo difficile periodo di emergenza.

Purtroppo l'armadietto dei medicinali dell'ospedale si presenta spesso così

Ancora grazie da parte di noi tutti, vi assicuriamo la nostra preghiera.

Un abbraccio a tutti voi,
   Suor Ernestina