Vai al contenuto

Dona un Sorriso

Light for Life

“LIGHT FOR LIFE” (Luce per la vita) è un progetto che l’Ospedale Bishop Caesar Asili, di Luweero in Uganda, diretto da Suor Ernestine Akulu, ha lanciato per raggiungere l’indipendenza energetica della struttura.

La situazione dell’approvvigionamento elettrico in Uganda è molto carente. La rete è soggetta a frequenti blackout che possono avere effetti drammatici. Basti pensare a cosa può succedere se la corrente va via nel corso di un’operazione delicata in cui alcune apparecchiature medicali sono in funzione: il paziente può subire gravi danni o rischiare addirittura la vita.
I danni di un blackout sono anche altri e spesso gravi: la mancanza improvvisa di tensione, anche breve, può provocare guasti su apparecchiature molto delicate, che erano state acquistate con grandi sacrifici. Una mancanza più prolungata può invece interrompere la catena del freddo e costringere a buttare via i medicinali conservati in frigorifero e, di conseguenza, non più utilizzabili. Se va via la corrente si è anche costretti a ricorrere a lampade di emergenza a petrolio, fumose e malsane.

Il secondo obbiettivo, oltre a evitare questi grossi problemi, sarà il raggiungimento dell’indipendenza energetica (ottenibile con l’installazione di pannelli solari e batterie di accumulo), cosa che permetterà di poter dedicare più risorse all’acquisto di medicinali, alla formazione del personale e all’importante lavoro sul campo, nelle centinaia di piccoli villaggi che gravitano nella vasta area di competenza dell’Ospedale.

 

All’interno di questa ampia prospettiva, Dona un Sorriso ha preso carico di una parte comunque molto importante: l’acquisizione di uno stabilizzatore di tensione che eviti i problemi di caduta improvvisa di tensione sulle apparecchiature medicali, l’acquisto di lampade a LED, che usano meno energia, e di pannelli solari per la produzione di acqua calda. Questi ultimi consentono un grosso risparmio perché non si deve più ricorrere all’energia elettrica per avere l’acqua calda indispensabile all’ospedale. L’installazione e la gestione delle apparecchiature saranno effettuate da personale locale, che con l’occasione sarà formato sull’uso e manutenzione delle apparecchiature installate. Inoltre tutto il personale dell’ospedale, sanitario e tecnico, riceverà una formazione sul risparmio energetico.

Dona Un Sorriso ha confezionato un progetto per l’acquisto delle apparecchiature menzionate sopra e l’ha proposto alla Tavola Valdese, che ogni anno lancia un bando per destinare i fondi raccolti con l’Otto per Mille delle dichiarazione dei redditi. La Tavola Valdese ha accolto il progetto, che è partito a dicembre 2022. Il primo passo sarà l’acquisto delle apparecchiature da una ditta austriaca e la spedizione in Uganda dei materiali, prevista per marzo 2023.

Dona Un Sorriso sta collaborando attivamente con i suoi partner per mitigare gli effetti del Covid-19 sulle popolazioni

X